Benvenuti nel sito Bellizzi Granata - Tutte le Notizie e le Curiosità sulla Salernitana, sui tifosi, sui risultati e sul Calciomercato. ULTIME NOTIZIE DAL CLUB "BELLIZZI GRANATA"

mercoledì 28 luglio 2010

La Salernitana vince 2 a 0 la prima amichevole, ma Pepe s'infortuna

Porta la firma di Roberto Merino il primo gol della Salernitana 2010/2011. A un minuto dal termine del primo tempo, con un sinistro in corsa in piena area, il fantasista peruviano ha sbloccato il risultato dell’amichevole che i granata hanno vinto per 2 a 0 questo pomeriggio a Camigliatello Silano contro una rappresentativa locale composta in prevalenza da ex allievi della Scuola calcio Real Cosenza.

La prodezza di Merino è stata bissata, all’87’, da Dino Fava, che ha raddoppiato con un delizioso pallonetto. I granata, schierati da mister Breda inizialmente con il modulo 4-3-1-2, hanno preso molto sul serio il primo impegno semiufficiale della stagione, cercando di applicare sul campo i dettami tattici del nuovo allenatore.

Questa la formazione di partenza: Polito; Russo, Pepe E., Peccarisi, Pippa; Carcuro, Tricarico, Giannusa; Merino; Orlando, Siano. Nel corso dell’incontro, però, Breda un po’ per necessità (un brutto infortunio occorso al giovane Enrico Pepe: per lui sospetta frattura del tarso del piede sinistro), e molto per verificare lo stato di forma di tutti i disponibili, ha operato numerose sostituzioni, inserendo Iuliano, Altobello, Fava, Falzerano, Cirillo, Agresta, Pastore, Brunetti e il neo arrivato centrocampista ungherese Szatmari, prelevato dalla Reggina.

Mister Breda ha affidato la fascia di capitano a Sasà Russo, costretto a lasciare il campo ad una manciata di minuti dal termine per un leggero accidente muscolare, e protagonista di una prestazione maiuscola sulla fascia destra. I granata hanno messo in evidenza un apprezzabile grado di preparazione fisica e discrete trame di gioco, mantenendo costantemente il possesso del pallone e creando numerose occasioni da gol, inaugurate da una traversa colpita dopo pochi minuti di gioco da Carcuro.

Nel primo tempo sono andati vicini alla segnatura anche Pepe, Peccarisi, Giannusa e lo stesso Merino. Nella ripresa i molti innesti operati da mister Breda non hanno trasformato la fisionomia tattica della squadra, che ha cercato spesso la conclusione con Fava, più volte Merino (che ha colpito anche una traversa, costringendo il portiere avversario ad una serie di pregevoli interventi), Agresta e Falzerano.

Nel complesso, un buon galoppo, nel corso del quale si sono messi in bell’evidenza Merino (pure lui costretto a uscire a un niente dal termine), Carcuro, Tricarico, Giannusa, e i tanti giovani impiegati, mentre in difesa ha svettato su tutti il solito Peccarisi. Mai impegnati seriamente dai volenterosi giovanotti calabresi i due portieri che si sono alternati a difesa dei pali granata. Una curiosità: il match è stato arbitrato (bene) dal maresciallo Giovanni Guida, comandante della stazione dei Carabinieri di un paesino della Sila.

Fonte Salernitana Calcio 1919

Nessun commento: